Trapianto capelli: La sicurezza prima di tutto

La chirurgia tricologica del centro HSD è mini invasiva. La tecnica HSD non prevede l’incisione del cuoio capelluto per l’escissione di una porzione destinata al prelievo delle unità follicolari ma procede con l’espianto delle singole unità follicolari, una a una. Tale tecnica presenta un rischio di complicanze operatorie minimo e statisticamente poco rilevanti. L’ anestesia scelta è quella dell’ infiltrazione locale e quindi il sistema cardio respiratorio del paziente non viene influenzato.
Comunque il trapianto capelli è realizzato seguendo protocolli medici molto attenti alla sicurezza del paziente. In particolare il trapianto viene eseguito in ambiente chirurgico protetto (sala operatoria) con la presenza costante di un anestesia ed il monitoraggio costante delle funzioni vitali.
In fase preoperatoria vengono eseguiti gli esami ematochimici e l’ECG per verificare la compatibilità del candidato con la procedura chirurgica. Vengono ammessi alla chirurgia solo i soggetti con ottima salute.